giocattoli e stereotipi di genereChe lo si voglia o no è tempo di luci sugli alberi e corse ai regali.

E bambine e bambini sono i principali destinatari (o bersagli) di un’industria dell’infanzia che troppo spesso tende a perpetuare stereotipi, a confermare divisioni nei ruoli, a imporre canoni estetici e modelli di relazione.

Per questo, più che mai a Natale, condividiamo e rilanciamo la campagna La discriminazione non è un gioco lanciata dal blog Un altro genere di comunicazione. Una campagna già intrapresa dal collettivo cileno Medusa Colectivo e che lo scorso anno ha trovato un corrispettivo in Catalogna con “Juga per la igualtat” e “Campanya de Nadal per promoure un consum NO sexista dels regals” promosse da Institut Català de les Dones. Generalitat de Catalunya e dall’Observatori de les dones en els mitjans de comunicació .

Per non vedere più bambine sorridenti e ammiccanti sulle confezioni, rigorosamente rosa, di cucine, trucchi e aspirapolveri, mentre i loro coetanei giocano ai piloti o agli inventori sui depliants, Scosse si lancia alla ricerca di giocattoli de-generi e invita negozianti e acquirenti a tenere gli occhi ben aperti!

 

5x1000 a Scosse

Stampa Stampa
educare alle differenze eventi
educare alle differenze 2

Coworking

Progetti dedicati all'adolescenza

Formazione infanzia

Leggere senza stereotipi

Huffingtonpost Monica Pasquino

Partecipa