Articoli

1458520_697750046910951_2048916335_nDalle vetrine dei negozi si stagliano, vezzose, tutte le tonalità del rosa. Le fascinose bambole dalle labbra carnose e dalle gambe snelle popolano le vetrine con le loro misure che provocano invidia pure a Gisele Bündchen. Accanto a loro montagne di borsette e gioielli.

E poi pentole ed elettrodomestici di ogni tipo per imparare fin da piccole che il destino femminile è prendersi cura della casa e della famiglia. Mentre… Continua a leggere

giocattoli e stereotipi di genereChe lo si voglia o no è tempo di luci sugli alberi e corse ai regali.

E bambine e bambini sono i principali destinatari (o bersagli) di un’industria dell’infanzia che troppo spesso tende a perpetuare stereotipi, a confermare divisioni nei ruoli, a imporre canoni estetici e modelli di relazione.

Per questo, più che mai a Natale, condividiamo e rilanciamo la campagna La discriminazione non è un gioco lanciata dal… Continua a leggere

Il fiore del partigianoEra il 22 ottobre del 1943, lo stesso giorno in cui arrivava ad Auschwitz il treno della deportazione, partito quattro giorni prima dalla Stazione Tiburtina, carico di prigionieri accalcati dai tedeschi nei vagoni infernali.

Era mattina, a Pietralata, la borgata poco distante da quella che allora era una piccola stazione romana, quando dieci uomini persero la vita.

Una quarantina di partigiani del Movimento Comunista d’Italia – Bandiera Rossa Roma dava… Continua a leggere

teatro valleNon è il buco di 867 milioni di euro del Comune; non è l’ombra del fallimento della Capitale che si legge sul volto del Sindaco; non è l’aumento della disoccupazione giovanile, della cassa integrazione e del numero di cittadini che mangia rovistando nei rifiuti.

Non è l’apertura di una nuova discarica a Falcognana e non è il centrosinistra al governo cittadino travolto da guerre intestine. Non è la sanità… Continua a leggere

ex colorificio di PisaOrmai lo sappiamo, internet e i social network sono diventanti parte integrante della politica.

Svolgono un ruolo chiave in molte competizioni elettorali e riescono persino a modificare il linguaggio dei leader e la comunicazione tra candidati ed elettori. Basta pensare a quanta influenza hanno negli Stati Uniti o a quanto siano utili a garantire l’informazione libera nei territori in rivolta.

Ma ci sono anche nuove possibilità, in Italia le abbiamo… Continua a leggere

fondazione teatro valleEra il 27 giugno 2011.

Sul palco del Teatro Valle, Nanni Moretti leggeva il finale di “Il Caimano” sull’abuso di potere, accompagnato dal maestro Franco Piersanti e dall’orchestra Roma Sinfonietta.

Stamattina, l’attualità di quel racconto, lucido e spietato, mi ha colpito i pensieri come un boomerang, mentre ero seduta nella stessa platea di quella sera, per la presentazione del primo atto della Fondazione Teatro Valle Bene Comune.

Mere coincidenze oppure… Continua a leggere

Salvador AllendeTutti conosciamo il dittatore Pinochet, un po’ meno il democratico Allende.

Roma 11 settembre 2013.
Il Collettivo Angelo Mai ha scelto di ricordare i quarantanni dal colpo di Stato in Cile. E lo ha fatto senza cerimonie né narcotici dibattiti, proiettando in anteprima italiana il film Allende, es una idea que asesinan! di Thomas Huchon e proponendo, nell’incantevole giardino in via delle Terme di Caracalla, istallazioni video, letture e sapori… Continua a leggere

expo_sindacati_quadL’accordo sul lavoro siglato a Milano in vista dell’Expo 2015 diventa quello che nei scorsi giorni avevamo anticipato: un laboratorio per produrre lavoro senza diritti che, con il pretesto dell’eccezionalità dell’evento, avalla la creazione di un nuovo plotone di precari specializzati, con un larghissimo uso di lavoro gratuito.

La logica della deregolamentazione del lavoro e della derogabilità dei contratti vince sull’antica e romantica idea che senza diritti non c’è… Continua a leggere

Bencivelli_quadTrentacinquenne, giornalista scientifica free lance, partita iva, Silvia Bencivelli appartiene al mondo di chi commercia parole, di chi scrive su comissione, di chi vende creatività e competenza.

In Cosa intendi per domenica? La mia (in)dipendenza dal lavoro, il suo instant book autobiografico, con una prosa tagliente e un senso dell’umorismo sarcastico, Bencivelli racconta la sua appartenenza alla “fascia alta dei morti di fame” che vive di lavoro autonomo e… Continua a leggere

Bi-revolution_quadrato– Mi è piaciuto molto, chi se lo aspettava! A te è piaciuto?
Chiese Giulia.

[Uscivano da un cinema dove avevano visto un film erotico].

– Mah, si, abbastanza.
Rispose lui.

– Abbastanza? Mi sembravi molto coinvolto. Ad un certo punto mi hai preso la mano e… proprio durante quella scena dei due ragazzi. Ti ha eccitato?
Dimmi la verità….

Era lampante che la risposta fosse affermativa, ma lui negò.… Continua a leggere

Isabella Rauti_adnkronos“Femminista non sono mai stata (…) femministe non lo siamo mai state e neanche post-femministe, perché del femminismo storico abbiamo respinto le parole d’ordine, i costumi, le mentalità (…). Quello che proprio non posso condividere del femminismo è lo spirito di liberazione che antepone la conflittualità tra i sessi alla complementarietà dei sessi, e vuole l’eliminazione dei ruoli di genere e la cancellazione delle identità maschili e femminili”

Lo scrive… Continua a leggere

rosarno_lavoratori_immigrati

Campus formativo “Bisimila”
13- 20 luglio 2013
Rosarno (RC)

“Bisimila”, in lingua bambarà, significa “Benvenuti”: sono le parole di chi si prepara all’esperienza dell’altro, vivendo l’incontro come occasione per allargare i confini della propria esistenza, lasciando che la vita generosamente l’attraversi.

Bisimila è anche il nome del campus formativo realizzato da Fondazione IntegrA/Azione, in collaborazione con la cooperativa Abitus e Legambiente. Sette giorni, dal 13 al 20 luglio 2013,… Continua a leggere

5x1000 a Scosse

educare alle differenze eventi
educare alle differenze 2

Coworking

Progetti dedicati all'adolescenza

Formazione infanzia

Leggere senza stereotipi

Huffingtonpost Monica Pasquino

Partecipa